Premio Kuliscioff - XXV Edizione

Concorso Nazionale di Poesia sul tema della Donna

 

Regolamento

XXV Edizione – Scadenza 28/03/2019

 

Info Cultura e Società: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 347 8105522

 

ARTICOLO 1 – FINALITA’. Il Centro Studi Cultura e Società promuove la XXV edizione del Premio Anna Kuliscioff, concorso nazionale per poesia singola sul tema della donna. Il tema proposto può essere sviluppato liberamente, senza alcun vincolo di contenuto. Il Premio si propone di ricordare la figura di Anna Kuliscioff, una vita dedicata all’impegno civile per l’emancipazione femminile e la giustizia sociale, all’insegna della solidarietà e dell’affermazione dei diritti..

 

ARTICOLO 2 – SPECIFICITA’ E SCADENZA. Le poesie vanno inviate entro il 28/03/2019, al Centro Studi Cultura e Società, esclusivamente con posta elettronica, attenendosi alle modalità definite nel successivo articolo 4. Non è prevista Giuria. Sono gli stessi Autori a valutare le poesie, secondo le modalità definite nel successivo articolo 5 

 

ARTICOLO 3 – CARATTERISTICHE DELLA POESIA. Tema libero. Massimo 50 versi. Testo in lingua italiana. Libertà di stile e di metrica.

Ogni concorrente è responsabile dei contenuti della poesia. In ogni caso, poiché le poesie devono essere riprodotte ed inviate per la valutazione a tutti i partecipanti, il Centro Studi Cultura e Società si riserva di ammettere opere ritenute volgari oppure offensive di persone, istituzioni o religioni.

 

ARTICOLO 4 - MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE. La partecipazione è libera a tutti, sia donne che uomini, purché maggiorenni. Si può partecipare con una sola poesia, sia edita che inedita. La quota di partecipazione è di 10 euro.

Poiché la valutazione delle poesie viene effettuata dagli stessi concorrenti, considerando che il contenuto di alcune opere potrebbe essere inadatto per lettori non adulti, non è consentita la partecipazione ad Autori minori di 18 anni.

L’invio della poesia deve essere effettuato esclusivamente con spedizione elettronica, con e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , a cui va allegato un file  in formato word contenente la poesia ed i dati dell’Autore.

Il versamento della quota di partecipazione va effettuato su Conto Corrente Postale N. 001009353721 intestato al Centro Studi Cultura e Società o con bonifico bancario (Codice IBAN IT21P0760101000001009353721), precisando la causale del versamento ed il proprio nominativo.

I concorrenti, nel trasmettere la poesia, devono allegare copia della ricevuta di versamento su C/C postale o del bonifico inviando la scansione della medesima via e-mail.

 

ARTICOLO 5 – VALUTAZIONE. Le poesie saranno valutate dagli stessi Concorrenti

La segreteria del Centro Studi Cultura e Società, dopo averle rese anonime, attribuisce ad ognuna di essa un numero di protocollo e provvede a trasmetterle, in unico file pdf a tutti i concorrenti, con posta elettronica, unitamente alla Scheda di Valutazione (file excel) ed ai Criteri per la Valutazione.

Al termine della votazione, un file excel, con il voto di dettaglio, verrà inviato a tutti i concorrenti). Saranno resi noti i nominativi dei soli premiati. Il voto espresso dagli altri resterà associato al solo numero di protocollo

 

ARTICOLO 6 – PREMI ASSEGNATI E PREMIAZIONE. I premi assegnati sono i seguenti:

·    Primo premio: 200,00 euro; targa del Centro Studi Cultura e Società; un anno di iscrizione gratuita al Centro Studi; ammissione alla successiva edizione di Versi d’Autore; Vetrinetta Poetica. In caso di ex-aequo, il vincitore viene scelto con una votazione supplementare di spareggio tra i concorrenti, fatta eccezione per i diretti interessati.

·    Secondo e terzo premio: targa del Centro Studi Cultura e Società; un anno di iscrizione gratuita al Centro Studi; Vetrinetta Poetica

·    Segnalazioni di Merito: Vetrinetta Poetica. Viene attribuita Segnalazione di Merito alle poesie classificate dal quarto al decimo posto.

I premi dovranno essere ritirati durante la cerimonia di premiazione, dall’Autore stesso o da un suo delegato. Il Centro Studi Cultura e Società non effettua la spedizione dei premi, fatta eccezione per i casi di Autori che risiedono in località che comportano troppo elevate spese di trasferta e che ne facciano espressa richiesta (previo pagamento delle spese vive di spedizione).

La cerimonia di premiazione si svolgerà a Torino domenica 16 giugno 2019. Tutti i concorrenti saranno invitati a partecipare alla cerimonia di premiazione, contestualmente alla comunicazione dei risultati.

 

ARTICOLO 7 – PRIVACY. La partecipazione costituisce implicita autorizzazione al trattamento dei dati personali, in applicazione della normativa vigente. Cultura e Società si impegna ad utilizzare i dati richiesti, esclusivamente ai fini del concorso e della propria attività culturale, astenendosi da qualsiasi loro utilizzo a scopo di lucro. La Privacy Policy adottata dal Centro Studi Cultura e Società in attuazione del Regolamento UE 2016/679 è consultabile sul sito http://culturaesocieta.gsvision.it/ nella sezione L’Associazione

StampaEmail

Mostra Creatività + Genialità = Arte

Regolamento

 

A) Opere edite; B) Poesie e Racconti brevi; C) Artigianato artistico

 

Scadenza invio opere 30/03/2019

 

Info Cultura e Società: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 347 8105522

 

Il Centro Studi Cultura e Società, nell’ambito del progetto Le diverse … ita (Quando la Disabilità si fa Università di Creatività) promuove la mostra Creatività + Genialità = Arte, prevista dall’8 maggio al 14 giugno a Torino presso la Biblioteca della Regione Piemonte "Umberto Eco"

La mostra propone significativi esempi di come la disabilità sconfigge le difficoltà e si trasforma in opportunità, con realizzazioni di assoluta qualità. Sensibilità e creatività sono alla base di opere letterarie, pittoriche, lavori di artigianato.

La partecipazione è gratuita ed è riservata ad Autori con disabilità, sia a titolo individuale che nell’ambito di organizzazioni. Partecipazione aperta anche alle scuole.

 

Tipologia delle opere ammesse

E’ possibile partecipare con opere di diversa tipologia. La tipologia delle opere, compatibile con gli spazi espositivi della mostra e degli eventi correlati, è la seguente:

·     A) Opere edite – Sono considerate tali: Libri, CD e ogni altra pubblicazione che abbia dignità editoriale, anche autoprodotte (quindi non semplici fotocopie fascicolate). Uno stesso Autore può partecipare con più opere edite. Tutte le opere inviate saranno esposte nella mostra (sezione Viaggio nell’Editoria tra Saperi e Genialità). Nessun vincolo di tema o contenuto.

·     B) Opere letterarie singole – Rientrano in questa tipologia Poesie (ivi compresi Haiku) e Racconti (ivi comprese Lettere, Fiabe; Pagine di Diario, ecc.). Le opere Poetiche non devono eccedere i 30 versi. Le opere Narrative non devono eccedere 2000 battute, spazi compresi. Possono essere inviate sia opere edite che inedite. Nessun vincolo di metrica, forma espressiva, tema o contenuto. Uno stesso Autore può inviare più opere singole (massimo tre) ma usa sola sarà pubblicata nel Quaderno Letterario che sarà esposto nella mostra. La selezione non sarà di merito (non è un concorso) ma funzionale a consentire a tutti gli Autori di eseere rappresentati.

·     C) Opere artistiche e di artigianato - Sono considerate tali tutte le opere di artigianato, oggettistica e pittoriche, purchè di piccola dimensione, idonee ad essere esposte nelle vetrine espositive. Uno stesso Autore può partecipare con più opere, ma la partecipazione va concordata. Nessun vincolo di tema o contenuto.

 

Termine di scadenza e modalità di partecipazione

Per partecipare occorre inviare entro e non oltre sabato 30 marzo 2019  l’adesione con semplice mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. con i relativi allegati, secondo le modalità previste per ogni tipologia:

·     A) Opere edite – Trasmettere in un file word (o altro file testo) i dati dell’Autore (o degli Autori o di un eventuale Referente) e una breve presentazione di ogni pubblicazione. Nel caso di più Autori e/o più opere, tutte le informazioni richieste possono essere inserite in un unico file. Allegare inoltre, per ogni pubblicazione, il file jpg (o altro file immagine) della copertina. Verrà successivamente richiesta la spedizione postale delle opere da esporre nella mostra. Le opere inviate non saranno restituite ma donate, al termine della mostra, alla Biblioteca Umberto Eco.

·     B) Opere letterarie singole – Trasmettere in un file word (o altro file testo) i dati dell’Autore (o degli Autori o di un eventuale Referente) ed il testo dell’opere letterarie. Nel caso di più Autori e/o più opere, è preferibile un solo file. Per i testi editi indicare l’edizione e che non sussistono vincoli alla pubblicazione

·     C) Opere artistiche e di artigianato – Inviare una semplice mail indicando tipo e numero (anche approssimativo) di opere che si intende esporre ed un riferimento telefonico per contatto immediato, al fine di verificare la fattibilità tecnica. Per le opere ammesse, dovranno successivamente essere inviati entro una settimana, dati dell’Autore; scheda tecnica e fotografia ad alta risoluzione dell’opera. Le opere ammesse dovranno essere disponibili per l’esposizione e, al termine della mostra saranno restituite agli Autori.

Per Autori minorenni è necessaria la dichiarazione di autorizzazione alla partecipazione da parte di chi ne esercita la patria potestà.

 

Catalogo della Mostra e Quaderno Letterario

E’ prevista la realizzazione di due pubblicazione, fra loro correlate

·     Il Catalogo della Mostra viene realizzato dal Consiglio Regionale, in collaborazione con il Centro Studi Cultura e Società, con una selezione delle opere esposte, rappresentative di tutti gli espositori

·     Il Quaderno Letterario viene realizzato dal Centro Studi Cultura e Società, per dare visibilità ad opere letterarie singole di Autori che altrimenti non potrebbero essere rappresentati sul Catalogo

La proprietà artistica e letteraria resta comunque degli Autori.

StampaEmail

Stagione Culturale 2018-2019

Come consuetudine, anche per la prossima stagione, l’offerta culturale è organizzata per “contenitori” tematici e metodologici che declinano proposte che attraversano ben 36 anni di attività dell’associazione con altre di recente istituzione o del tutto nuove.

L’area letteraria propone Il Sole e la Luna (XX Edizione); i  Caffè Letterari (XII Edizione); Letteratura Viva (IV Edizione); gli incontri di Poesia nei Caffè Storici (II Edizione). Da segnalare gli Slam, con il nuovo Borgo San Paolo Poetry Slam si affianca a I Giochi Poetici (V Edizione)

Significativi, per la loro trasversalità, i progetti di spettacolo, tutti ispirati ai valori che contraddistinguono la proposta culturale dell’associazione:

In primis, lo spettacolo di beneficenza per la Lega del Filo d’Oro, Così è (se vi pare) di Pirandello, messo in scena dagli Argonauti. Uno spettacolo sulla disabilità al femminile, Passo e Vedo; due sui valori del Natale: Navidad International e  Suoni, Versi & Colori del Natale; uno di carattere storico-letterario:  Poetisti Anonimi; uno che prende avvio dalla poesia: Note di Poesia: I Colori dell’Anima (costruzione di uno spettacolo partendo dai testi poetici degli Autori partecipanti ai Caffè Letterari. Tre gli spettacolo di cultura regionale. Sarto per signora, messo in scena in piemontese da GRTeatro e due serate con i Gruppi Storici, una sugli Antichi Mestieri, l’altro sulla storia e le tradizioni locali. Completa l’area degli spettacoli Samarcanda, la rassegna di concerti dedicati alla canzone d’autore. 

L’area della storia è rappresentata da Storia Viva (IV Edizione), con mostre e serate di approfondimento e dall’intenso programma della Festa ‘d Turin (XVII Edizione) che, tra gli altri appuntamenti, propone la Vijà 'd Poesìe Piemontèise.Vanno segnalati Po-etica del Borgo,una giornata di festa artistica urbana ed il progetto di ricerca e mostra storica Passeggiando tra i Sentieri della Memoria.

Rientrano nell’area degli approfondimenti culturali e di attualità gli appuntamenti di Agorà, uno spazio aperto di confronto e libero scambio di idee e argomenti, per dare voce sia a temi di valenza prevalentemente culturale, come la poesia e la letteratura in genere, l’arte e la presentazione di libri, con temi che maggiormente si richiamano alla società ed alla vita di una comunità. Tra le novità, i Petali di poesia, sulle tematiche delle serate

Di particolare significato, come ogni stagione, Donne in Cammino che propone approfondimenti, sia di attualità che di carattere storico-culturale.

Gli eventi, in prevalenza programmati presso la Saletta Vigone 52, sono accompagnati da un’ampia proposta espositiva, con mostre storiche (Dalla shoah alla nascita di Israele a 70 anni dalla nascita dello stato ebraico e La conquista della Luna, a 50 dalla prima passeggiata lunare); storico-culturali (Trittico Torinese); sul territorio (Il mio Quartiere, il mio Paese, la mia Città); sul tema della donna (Immagini di Donna), oltre ad esposizioni personali di pittura e fotografia.

Premialità delle eccellenze e partecipazione attiva, attraverso i concorsi e le rassegne. Cinque i premi letterari: il Premio per la Pace e la Giustizia Sociale (XXVII Edizione); il Premio Letteratura d’Amore (XXVI Edizione); il Premio Kuliscioff (XXV Edizione); il Premio Piemont ch’a scriv e le sue tradizioni (VI Edizione) ed il Premio Piemonte Letteratura (XXVI Edizione). Va inoltre ricordato Versi d’Autore (XX Edizione) che, oltre a costituire la conclusione de Il Sole e la Luna, laurea il Poeta dell’Anno tra i partecipanti alle serate ed i vincitori delle sezioni dedicate alla poesie dei premi letterari dell’Associazione. Infine, un premio fotografico, il Premio Chiaravalle (VIII Edizione), le cui opere migliori trovano evidenza nella mostra Il mio Quartiere, il mio Paese, la mia Città.

Particolarmente significativo il premio Persona e Comunità (VI Edizione), nell’area del sociale, che si propone di valorizzare e premiare i migliori progetti finalizzati allo sviluppo, al benessere ed alla cura della “Persona”.

Ai Premi si affiancano i Riconoscimenti, attribuiti per meriti riconosciuti e non per concorso. Al già consolidato Premio Musica & Territorio, si sono aggiunti nel 2016 il Premio Sofocle (Teatro); il PremioEddone &  Ruffinengo (Una vita per l’Arte) ed il Premio Eydalin & Rachetto (Una vita per la scrittura).

La programmazione offre una pluralità di opportunità per la scuola: Premio per la Pace (poesia e narrativa breve): il Premio Piemonte Letteratura (poesia su identità e territorio); Premio Chiaravalle (fotografia); Donne in Cammino (poesia; disegno e fotografia).

Sempre più importanti le attività formative e quelle di ricerca (Ricerca sul No Profit, realizzata con i dati acquisiti dalle Candidature del Premio Persona e Comunità alla VI Edizione). Le attività formative affiancano ai Seminari di Approfondimento e Condivisione, a valle del Premio Persona e Comunità, in varie città italiane, corsi che ampliano il tradizionale bacino d’utenza dell’associazione. I cinque corsi proposti (Laboratorio Comprensione dei Testi e riflessione sulla Lingua; Laboratorio di Europrogettazione; Corso Psicoanalisi nell’Arte; Corso Breve Storia della decolonizzazione; Corso pratico di Fotografia creativa), oltre che proporre strumenti per la creatività (scrittura, arte e fotografia), rappresentano un’opportunità professionalizzante no profit con il lavoro di progettazione previsto con la progettazione di un progetto europeo.

Vanno infine evidenziati i Progetti con finalità sociali, particolarmente impegnativi, necessitano di adeguate competenze professionali e qualificano significativamente il programma dell’Associazione. Le diverse … ità (Quando la Disabilità si fa Università di Creatività) e Raggi di sole e un mare di idee sono progetti che di autentico volontariato culturale, che prevedono la realizzazione di una pluralità di eventi. Adotta un nonno è invece un progetto di cittadinanza attiva, da realizzare in partnership in un contesto istituzionale.

Anche la stagione culturale 2018-2019 viene realizzata all’insegna della collaborazione interassociativa. Fare “rete” fra associazioni è importante perché rafforza le rispettive potenzialità in un momento storico in cui scarseggiano le risorse. E’ però ancora più importante perché consente alla cultura ed alle idee di circolare liberamente. Nella nuova programmazione numerose associazioni concorrono a realizzare singoli progetti. Tra queste si segnalano; CRAL Regione Piemonte; Istituto Salvemini (nell’ambito del Polo del ‘900); Arte Città Amica; Monginevro Cultura; SOMS De Amicis (Società di Mutuo Soccorso d’ambo i sessi); Associazione Due Fiumi di Settimo; Amici del Cammello di Nichelino; l’Agenzia eConsulenza; il Circolo Fotografico Casellese; la Compagnia Gli Argonauti, GRTeatro; il Lions Club di Pino Torinese e Slam Italia - Rete Italiana Poetry Slam.

Il rapporto con le istituzioni è alla base della nostra azione culturale con vocazione sociale. In primis è stato richiesto il patrocinio della Circoscrizione 3 della Città di Torino, perché è sul suo territorio che ha sede l’associazione ed è l’interlocutore istituzionale per l’ambizioso progetto di realizzare un polo culturale “di quartiere” ma aperto alla città, che utilizzi le location di via Vigone 52 per la programmazione ordinaria; il Salone Imbesi di via Moretta 57/A per gli spettacoli indoor (in sinergia con le associazioni già residenti) ed i Giardini Revello per eventi open, in sinergia con altre associazioni, nell’ambito del costituendo “Patto di Gestione”.

Anche per questa stagione culturale è stato richiesto il patrocinio da parte della Regione Piemonte, della Città Metropolitana di Torino e del Comune di Torino.

In itinere il riconoscimento per eventi specifici, per i quali va avviata di volta in volta istanza alla Direzione Regionale del Ministero dell’Istruzione (limitatamente ai progetti che hanno un interesse per la scuola). al Consiglio Regionale del Piemonte e ad altri soggetti istituzionali per specifici per eventi sia regionali che nazionali.

 

Ernesto VIDOTTO

(Coordinatore del Centro Studi Cultura e Società)

StampaEmail